Odontoiatria

Sbiancamento dentale

Il vantaggio di avere denti bianchissimi. Al giorno d'oggi, molto più che in passato, avere un sorriso dall'aspetto sano e vincente e denti bianchissimi rappresenta un requisito fondamentale per una buona riuscita sia nel campo professionale che in quello più strettamente personale.

Tecniche per sbiancare i denti

Sfortunatamente, però, ci sono anche svariati fattori che contribuiscono al deperimento e all’ingiallimento dei denti, oltre a quelli fisiologici, legati all’età e al passare del tempo, soggettivi ed ereditari:

  • La formazione di tartaro e una predisposizione ad esso
  • L’assunzione di alimenti e bevande (come the, caffé, coca-cola, liquirizia, ecc.), che presentano sostanze coloranti
  • Il fumo di sigaretta, che contribuisce a macchiare i denti
  • L’assunzione di medicinali come le tetracicline

Ci sono molti metodi naturali per pulire i propri denti e mantenerli bianchi e belli; fra i cosiddetti “rimedi della nonna” potremmo citare l’utilizzo della buccia di limone, utile per sbiancare i denti e ridurre il tartaro; la polpa di fragole, che passata sui denti aiuta a renderli più bianchi e ad avere un alito più fresco; il bicarbonato da cucina, che ha proprietà sbiancanti ma non dovrebbe essere utilizzato non più di 1 o 2 volte al mese per non rischiare di abradere lo smalto dei denti, rendendoli sensibili ed opachi.

 

Denti sani e belli

Se siamo scettici nei confronti dei trattamenti “fai da te” e non vogliamo affidarci a questi prodotti naturali, tuttavia, il mercato odierno offre moltissimi prodotti e tecniche per lo sbiancamento dei denti, dai costi variabili a seconda della tipologia di trattamento prescelta. Ecco alcuni dei metodi più utilizzati:

  • Dentifrici sbiancanti: si usano come normali dentrifrici ma contengono agenti sbiancanti capaci di agire solo sulle macchie superficiali dello smalto senza decolorare i denti.
  • Mascherina universali: all’interno delle quali si stende un gel sbiancante a base di perossido di carbamide; la mascherina va poi applicata sull’arcata dentaria superiore ed inferiore e tenuta per tutta la notte. Al mattino si laveranno i denti come di consuetudine, rimuovendo così il gel.
  • Sedute di laser: dopo l’applicazione di un gel a base di perossido di idrogeno, lo specialista in odontoiatria indirizza verso i denti il fascio di luce di una lampada al plasma che moltiplica l’azione del gel stesso.
  • Faccette in ceramica: vengono applicate sui denti più visibili e sono utilizzate nei casi in cui i denti sono talmente rovinati che nessun altro trattamento risulterebbe abbastanza efficace. Le faccette vengono utilizzate tuttavia anche dai vip e dai personaggi del mondo dello spettacolo, per ottenere un sorriso particolarmente smagliante.

Va detto che ogni trattamento porta risultati davvero apprezzabili (e duraturi) solo nel caso in cui venga comunque rispettata un’igiene orale adeguata. La prima, e fondamentale, operazione dovrebbe quindi essere quella di prevenire e, nel caso in cui fossero già presenti, placca e tartaro. Il dentista, anche in questo caso, potrà fornire consigli validi e utili e suggerire una prima seduta d’igiene orale specialistica.

 

Articolo a cura di Dentisti-Italia.it

 


Ambiti operativi

Studio Dentistico Dr. Alessandro Palumbo
Pescara (Pescara)

declino responsabilità | privacy

Albo degli Odontoiatri della provincia di Pescara, N. 4
Partita Iva 01141280683

 

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita medica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2016 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà del Dr. Alessandro Palumbo

www.dentisti-italia.it